0

E’ stato arrestato con l’accusa di omicidio preterintenzionale, cioè andato oltre le intenzione di chi agiva, e posto ai domiciliari, Marino Giuliani, 79 anni, marito di Valeria Baldini, la 77enne alle prese con gravi problemi di salute, morta in casa in frazione Filetto di Senigallia (Ancona).

L’anziana sarebbe deceduta per soffocamento ma sarà l’autopsia ad accertare la causa del decesso: l’uomo avrebbe riferito di averle messo un mano davanti alla bocca per non sentirla lamentarsi, senza intento di ucciderla; era stato portato in caserma dai carabinieri per essere sentito, con il figlio 50enne, quest’ultimo estraneo ai fatti. L’arresto è scattato a seguito proprio delle dichiarazioni rese dal 79enne ai carabinieri e al pm di Ancona Rosario Lioniello che lo ha ascoltato in caserma a Senigallia. L’ipotesi d’accusa dunque è che Giuliani, il quale accudiva giornalmente la moglie gravemente malata, le abbia compresso la bocca o il collo per impedirle di urlare e, pur senza volerlo, l’abbia comunque uccisa.

Per ora, la contestazione nei confronti dell’anziano è di omicidio preterintenzionale, cioè una condotta che voleva ledere ma senza intenzione di uccidere. Il fatto, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri guidati dal cap. Francesca Romana Ruberto, è accaduto stamattina verso le 8 nella cucina della villetta in Strada della Foresta, frazione Filetto di Senigallia. Al momento dei fatti il figlio della coppia sembra si trovasse al piano di sopra della villetta. Il pm ha disposto l’autopsia per accertare con precisione la causa del decesso; il medico legale Marco Palpacelli ha effettuato una prima ricognizione cadaverica ed eseguirà gli accertamenti autoptici. Giuliani, difeso dall’avv.  Edoardo Massari di Ancona, attenderà ai domiciliari l’udienza di convalida.

 

fonte ANSA 


Instagram, novità per proteggere gli utenti

Previous article

Ecco la nuova squadra di Governo: oggi il giuramento

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Cronaca