0

Una giovane donna è stata uccisa nella sua abitazione a Bolzano. L’allarme è scattato nel tardo pomeriggio, dopo una segnalazione.

Nell’appartamento in viale Trieste 42 la squadra mobile ha rinvenuto la salma della 30enne. Sul posto è giunta anche la scientifica. Per il momento la pista più accreditata sarebbe quella del femminicidio. E’ massimo il riserbo degli inquirenti sul caso. Il delitto si sarebbe consumato parecchie ore prima del rinvenimento della salma. La vittima, secondo il portale news del quotidiano Alto Adige, lavorava come barista in un esercizio del capoluogo altoatesino. Per il momento non trapelano elementi sulla dinamica e sull’autore del delitto che comunque sarebbe riconducibile alla vita privata della donna. La donna di circa 30 anni viveva in una palazzina al numero civico 42 di viale Trieste, nelle immediate vicinanze della piscina pubblica “Lido”. Si tratta di una zona residenziale, tra i fiumi Isarco e Talvera, a pochi passi dal centro storico di Bolzano. Agenti di polizia controllano l’accesso al condominio. Nell’appartamento è tuttora al lavoro la scientifica.

fonte ANSA


Liliana Segre: “Shoah verrà trattata solo su un rigo nei libri di storia. Poi nemmeno quello”

Previous article

Covid, terzo giorno senza vittime in Sardegna

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Cronaca